Gli appartamenti - le village du Repère

Gli appartamenti

   Vue aérienne du hameau Le Repère

Il borgo di Repère comprende 10 gruppi di edifici dei quali la maggioranza è stata costruita tra la seconda parte del 18mo secolo e la fine del 19mo secolo. Una parte di essi sono delle abitazioni, mentre l’altra parte è costituita da costruzioni agricole o da stanzoni adibiti a attività lavorative come la distilleria, il forno a pane e la stalla.

L’insieme rivela le molteplici funzioni del borgo alla sua origine al quale l’Associazione intende ridare vita con un’opera di ristrutturazione, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle nuove norme ecologiche. In questa opera di ristrutturazione, la concentrazione dell’insieme degli edifici in uno spazio relativamente ridotto favorisce la concezione di un progetto di un’unica centrale energetica e di un unico trattamento delle acque di scarico.

 

La réserve de la distillerie
Le four à pain

 

Le pressoir

Attualmente si contano 10 alloggi dei quali sei sono già occupati permanentemente anche da persone che, attualmente, stanno lavorando nella tenuta. Un alloggio è già funzionale, a fine turistico e per brevi periodi, per ospitare una famiglia o un gruppo di amici. Gli alloggi rimanenti, tra i quali la casa padronale, saranno ristrutturati prossimamente e manterranno lo stile di origine. Essi saranno principalmente destinati a scopo turistico, sempre salvaguardando questo stile e senza che l’insieme delle strutture abbia un aspetto visivo tipicamente alberghiero.

Opera importante prevista è la costruzione di una biopiscina. Gli ospiti di questi alloggi potranno beneficiare dell’utilizzo di questa biopiscina che non prevede l’utilizzo di prodotti chimici per la depurazione dell’acqua ma un sistema naturale di fitodepurazione, con pompe a basso consumo energetico.

 

I turisti avranno a disposizione anche altre attività che rientrano pienamente nello spirito del progetto dell’Associazione:

– Passeggiate tra i boschi e campi del borgo, sia a piedi che a dorso d’asino; per un’alternativa al percorso a piedi o a dorso di asino, delle biciclette saranno messe a disposizione.

– Delle animazioni pedagogiche sui temi dell’agricoltura biologica, delle energie rinnovabili, dell’efficienza energetica e del riciclaggio.

– Una gastronomia tradizionale e, allo stesso tempo, inventiva e sana a base di prodotti biologici dei suoi campi, grazie al ristorante in progetto, che sarà dotato anche di servizio di catering.

– Degli spettacoli e attività culturali in sintonia con il contesco storico-tradizionale del borgo.

7ee689436675c7a832f3636be4641b60>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>